homecurriculumdoveprenota visitalistino prezziphoto gallery

Trattamenti capillari.

I capillari visibili o teleangectasie son dilatazioni dei plessi venosi sub papillari associati a reflussi superficiali, profondi o misti. Spesso rappresentano la sofferenza segmentaria del microcircolo, dovuta a cause molteplici.

1. Quante tipologie di capillari ci possono essere gambe?
Ne esistono di vari tipi:
Capillari Congeniti: evidenti sin dalla nascita (angiomi) associate a varie malformazioni Capillari Primitivi: insorgono generalmente in età giovanile (fragilità capillare) Capillari Secondari: possono insorgere a tutte le età per varie cause

2. Esistono capillari “dilatati” secondari?
Sono capillari secondari o associati a:
– patologie dermatologiche o sistemiche (livedo, sclerodermia, lupus, ipertiroidismo, ecc.)
– PFES o cellulite
– traumi, stripping di vene, cicatrici, scleroterapia
– fratture trattate con immobilizzazione gessata
– infiammazioni acute o croniche
– radio-chemioterapie
- trombosi profonde e superficiali
– infiltrazioni di corticosteroidi
- alterazioni patologiche plantari
- reflussi varicosi
- ipertensione venosa profonda


3. Da che cosa sono scatenati o favoriti i capillari?
Le cause possono essere: esposizione eccessiva al sole o calore,ormoni femminili(gravidanze, anticoncezionali), sovrappeso, alcool, vasodilatatori, ipotensivi, indumenti attillati e stretti, depilazione a strappo, microtraumi.

4. Esistono capillari “dilatati” di colore diverso?
Si distinguono capillari “dilatati” di 3 colori diversi: Blu: ampi e profondi con flusso venoso stagnante Rossi: sottili con flusso interno veloce Viola: intermedi per calibro, profondità, velocità di flusso Con il passare degli anni i capillari blu divengono extradermici a parete sottilissima che può rompersi causando emorragie.

5. Quali sono le forme dei capillari “dilatati”?
Sono descritte 4 forme:
- Semplici o lineari
- Arborizzati o ramificati a betulla
- A stella o a ragnatela
- Puntiformi
Quelli ramificati sono generati da una nutrice.

6. Quali sono le sedi più frequenti ed i sintomi?
I capillari primitivi non hanno sedi tipiche. Spesso sono ubicati tra le ginocchia: - Al lato esterno della coscia formano ventagli
– I secondari si osservano sul decorso delle varici
In periodo estivo o premestruale procurano tensione,bruciore,formicolii e pesantezza.

7. Quando e come si trattano?
Dopo diagnosi corretta, le stagioni per i trattamenti sono quelle fresche. I capillari primitivi si curano con farmaci flebo tonici nei mesi estivi e con contenzione elastica nei mesi invernali. I capillari secondari a reflussi si trattano dopo aver eliminato le varici, mediante controllo delle vene nutrici con trans illuminazione. La terapia classica è la microsclerosi chimica ed pazienti allergici o sofferenti di agofobia si trattano con i laser. Il laser rappresenta pertanto la migliore soluzione per il supporto, perfezionamento e rifinitura della microsclerosi chimica.

8. Il laser?
I capillari resistenti alla sclerosi chimica, rossi o con reflusso profondo, si trattano attraverso diverse soluzioni: laser transcutaneo, endoluminale, o con metodo endo-per venoso (Flebolaser).

9. Quali sono le possibili complicanze e recidive?
Le complicanze della foto sclerosi chimica sono: allergie, ematomi, escare, ipercromie, matting. Le complicanze alla foto sclerosi laser sono: dolore, all’impatto, microcroste, discromie cutanee che si risolvono nell’arco di 3-4 settimane. Fragilità capillare e predisposizione a formare altri capillari permangono anche dopo trattamenti ineccepibili. La malattia varicosa è multifattoriale ed evolutiva. Le recidive insorgono quando non si adottano quei presidi che ne favoriscono la scoparsa.

10.Bisogna prevenire. Come?
- Camminare e regolare il peso
- Alimentarsi con frutta ricca di antiossidanti( vit. A.C.E.)
- Utilizzare calze e calzature adeguate(eventuali plantari)
- Assumere flebo tonici e creme antiedema nei mesi estivi

Sono da evitare: - Sedentarietà
- Sostanze alcoliche-ormonali
- Esposizioni prolungate al sole,forti escursioni termiche, lettini abbronzanti, saune ecc.